Home / News / Eventi / Eventi / Biblioteca Baldini / Incontro con Sabrina Foschini e Lucas Brunnen

Incontro con Sabrina Foschini e Lucas Brunnen

***   ***   ***
Alla Baldini…Ascoltare, conoscere, curiosare

***   ***   ***

 

 

Giovedì 22 marzo, ore 21

Stanza Antonio Baldini

Sabrina Foschini e Lucas Brunnen

presentano il loro volume

Remembrandt  (NFC, 2017)

 

Remembrandt è un progetto che rivela nel suo gioco di parole l’omaggio al sublime pittore Rembrandt Van Rijn, (1606/1669) incantatore di luci e tenebre a cui è dedicato il libro omonimo, in copie limitate (250) edito da NFC edizioni (Rimini 2017),  che unisce due amici artisti nel nome di uno maggiore.

A ciascun disegno di Lucas Brunnen, che ripete con un nuovo segno, con esercizio devoto, da innamorato, le linee complicate e nervose del maestro olandese, corrisponde un testo poetico di Sabrina Foschini dove è Rembrandt stesso a parlare.

Non a caso si tratta di un artista che per primo nella storia, ha messo al centro della propria opera il suo autoritratto,lo scandaglio quasi quotidiano dei tratti fisiognomici e con loro, della sua anima, quasi a voler attestare che il solo soggetto possibile per un pittore sia se stesso. La voce di Sabrina Foschini, si sovrappone a quella di Rembrandt, o alle persone che l’hanno affiancato negli anni e ripercorre come un sentiero o un dito sulla mappa, l’iter artistico e biografico del pittore, il rovello geniale del lavoro e la fragilità della vicenda umana, dando una parola e un suono possibile, a ciò che nell’arte, pur risplendendo, resta muto. Questo approccio, per cosi dire affettivo alla storia dell’arte, vuole mettere in scena una nuova visione della pittura, uno sguardo commosso che al di fuori dalla freddezza dei cataloghi e della filologia, fa emergere dalla bellezza indicibile di un capolavoro, la figura più piccola eppure più importante dell’uomo che l’ha creato.

Remembrandt  è inoltre la prima tappa di una trilogia all’insegna del nero, che comprenderà un omaggio a Francisco Goya e a Victor Hugo (nella sua doppia veste di scrittore e disegnatore) e culminerà in un unico volume futuro.

 

Lucas Brunnen autore dei disegni di Remembrandt (NFC, 2017), è lo pseudonimo letterario dell’artista riminese Franco Pozzi, primo ideatore e promotore della Biennale del Disegno di Rimini è membro del comitato Scientifico della medesima ed è curatore degli eventi artistici del Festival A Passo d’Uomo. Disegnatore, incisore e pittore di rara finezza formale e intellettuale, coltissimo collezionista, sempre teso alla riscoperta del passato e dell’antico, in arte come in letteratura, per il suo lavoro è stata concepita la definizione di “concettualismo sentimentale”. Diplomatosi all’Accademia di Belle Arti di Ravenna, ha esposto nell’ambito di mostre collettive e personali e conduce attività didattiche e culturali sul territorio. Nel 2007 è invitato in un progetto collaterale alla 52° edizione della Biennale di Venezia, nell’ambito delle “100 giornate in difesa della natura” dedicate alla figura di Joseph Beuys. Nel 2008 è ospite della XV Quadriennale di Roma. Nella Biblioteca Gambalunga ha esposto nella collettiva Come ho dipinto alcuni miei libri (con Antonio Marchetti e Maurizio Giuseppucci) e la personale Ignoto a Me stesso. Presso il museo della Cappuccine di Bagnacavallo, nell’ambito della mostra delle incisioni di Goya, ha allestito con Sabrina Foschini il lavoro in immagini e parole Lucientes, omaggio al grande maestro spagnolo.

 

Sabrina Foschini poetessa e artista Riminese, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Ravenna. È  docente incaricata di “Storia della moda” alla Laba, Accademia di Belle Arti di Rimini e da alcuni anni tiene un laboratorio di poesia presso la Biblioteca Comunale Gambalunga. Ha esposto le sue opere come artista visiva in numerose gallerie pubbliche e private, in Italia e all’estero.  Negli ultimi anni la sua attività si è concentrata in ambito letterario, operando come scrittrice e critica d’arte. In particolare si occupa della curatela di esposizioni e testi in catalogo per altri artisti. Ha collaborato con il mensile Arte/Mondadori (Milano) e con numerose riviste artistiche, letterarie o cinematografiche come Carte di cinema (Ferrara) Rifrazioni (Bologna); inoltre, con il mensile per bambini Zic Zac di Art’è e con il Corriere Romagna di Rimini . È stata redattrice della rivista Graphie (Cesena).

Come poetessa nel 2001 ha pubblicato la plaquette Andare per il sottile per i tipi de  I quaderni del Battello Ebbro (Porretta). Per Raffaelli Editore , (Rimini) sono usciti nel 2002, la raccolta poetica Il paragone col mare ed il poemetto Inno del corpo ricostruito . Nello stesso anno ha pubblicato il libretto per bambini Nove gatti e nel 2003 il libro di racconti Due mani di colore scritto insieme a Paola Turroni (entrambi per Edizioni Medusa, Milano) . Sempre per Raffaelli Editore, sono uscite la raccolta di poesie Ragioni della sete (2006 ) e Terramare  (2011). Nel 2010 ha curato con Franco Pollini e Massimo Pulini  l’antologia poetica Nelle mani di Salomè, in appendice alla mostra La croce, la testa e il piatto della Galleria Comunale di Cesena. Per “Moretti & Vitali” di Bergamo è uscita la  raccolta Voce del verbo. Sue poesie sono apparse su numerose riviste tra cui Semicerchio di Firenze, La mosca di Milano, Pagine di Roma, ClanDestino di Forlì, Parola e tempo di Rimini, Argo di Bologna. Con Lucas Brunnen (Franco Pozzi) è autrice di Remembrandt, omaggio grafico e poetico al pittore Rembrandt Harmenszoon van Rijn (NFC, 2017).